Una pratica per il risveglio

E’ un momento speciale, quello in cui apriamo gli occhi. E’ un momento speciale per ogni piano del nostro essere. A livello fisico, il corpo ha lavorato tutta la notte, per ripulirci dalle tossine e dai ristagni accumulati il giorno precedente. A livello emotivo, la chiarezza e la presenza che abbiamo nel momento in cui apriamo gli occhi è imparagonabile a quella che riusciremo a sostenere nel corso della giornata, quando saremo affaticati, impegnati in tante altre questioni e condizionati dai contesti e dalle persone che ci circondano. A livello mentale, il sistema nervoso gode dei benefici dell’attivazione parasimpatica conquistata durante la notte:il risveglio è il momento in cui la testa è più sgombra, più attiva e più funzionale.

E’ un momento speciale, quello in cui apriamo gli occhi: è la nostra occasione per far sì che un nuovo giorno sia davvero nuovo e tutto, tutto in noi collabora affinché questo sia possibile. Perciò quello di praticare al mattino è un onore a cui non possiamo sottrarci, fosse anche per pochi minuti. Come ci muoviamo, dove direzioniamo la nostra mente, come visualizziamo la nostra giornata e cosa mangiamo: ad un livello fisio energetico il mattino è il momento su cui si tarerà e organizzerà tutta la nostra giornata.

Io, che amo parlare di rituali semplici e contemporanei, che amo accompagnare i miei allievi ad usare chi sono e quel che hanno per costruire la loro salute completa, ho una predilezione per il mattino. E’ il momento in cui possiamo farci un’idea chiara del nostro stato psicofisico: quanta energia abbiamo? Con quali tensioni, pensieri, dolori, con quanta vitalità e prontezza ci infiliamo nel mondo? E, sopratutto, quanto siamo felici di farlo?

Del cosa mangiare, o di come scegliere i nostri rituali fisio energetici parlerò in qualche post futuro. Per oggi, per iniziare questa giornata con una pratica semplice e dolce, ho preparato un piccolo video.

 

 

Che questa, per tutti noi sia una giornata luminosa e sana,

di quelle che sanno ricordarci di quanta forza consistenza siamo fatti.

Lascia un commento