Lo yoga per la paura: un mandala per il primo cakra

mandala paura primo cakra

Ho in me tutte le potenzialità, ho in me l’intero universo, che aspetta di aprirsi, dispiegarsi e creare. Conosco già tutta la mia storia e quella del mondo prima e dopo di me. E’ conservata lì, nel coccige, nel primo pezzo di me che si è dato alla vita, da cui è nato tutto il resto.

Dove il tutto aspetta di essere espresso, c’è potere e preghiera; c’è conoscenza profonda e saggezza. Lì, dove c’è tanto, il fuoco e la terra posso originare disequilibri: se non so ascoltare, se mi dimentico di portare lì la mia presenza, se mi scordo della mia coda che mi attacca alla terra e dei miei piedi che la solcano, anche quando sento che non c’è appoggio, che non ho sostegno, che sono sospesa, lì si origina la paura.

Non ci può essere paura- non c’è tristezza, non c’è rabbia- se sento che i miei piedi mi sostengono e sono sostenuti saldi a terra, se il mio bacino non si difende ma va incontro a ciò che vede, sicuro del suo centro, della sua stabilità.

A volte dimentico tutto quello che ho imparato. A volte c’è così tanto di tutto che la stanchezza e i pensieri sul da farsi,  sui progetti e su quello che ancora voglio cambiare prendono il sopravvento. A volte dimentico il mio primo cakra, il plesso che ha sede nella pelvi a, che coincide con l’origine di quell’asse di sostegno fondamentale che è la colonna vertebrale, quello che è la porta per non perdere la terra che mi sostiene e il cielo verso cui tendo.

Il suo nome più diffuso è muladhara– il supporto della radice– ma il nome con cui mi piace di più pensarlo è un altro. Brahma Granthi: Brahma è il dio da cui tutto ha inizio, è l’origine di tutte le cose, è l’avvio, granthi significa “nodo,”è quel nodo che deve essere sciolto perché tutto possa avere inizio ( e ricominciare, ancora e ancora).

Fino a che conosco solo il nodo non ci può essere espansione; fino a che non c’è espansione c’è paura, rabbia, tristezza.

Brahma Granthi: aprire il nodo, ed osservarlo che si esprime, stabile, come un mandala: basta ricordarmi di vivere alla mia origine, quella che conosce, che ha saputo sciogliere il nodo del mio formarmi, che è la base della lunga catena di ossa che mi sostiene da tutti questi anni.

marjari asana-sciogliere la schiena-il gatto 1 marjari asana-sciogliere la schiena-il gatto 2 vajrasana- diamante- cakra 1 paura 1 vajrasana- diamante- cakra 1 paura

Sciogliere la schiena con marjari asana, il gatto, per iniziare a liberare i nodi. E poi fermarmi in vajrasana e sentire il mio asse che si attacca a terra e si estende.

Proseguire con una meditazione: disegnare un mandala, partendo dal suo centro per osservarlo espandersi, per poi perdersi. C’è un nodo, all’origine, da sciogliere. Lasciare che tutto si appoggi e si plachi. Tornare salda, nella mia forma, nella mi stabilità.

disegnare mandala meditazione primo cakra- paura, tristezza, rabbia

11
  ti potrebbe interessare

Commenti

  1. auradiluna  giugno 18, 2014

    …non sapevo che si chiamasse anche Brahma Granthi. Felice di imparare cose nuove!
    Un saluto e buona giornata

    Ylenia crisalide:
    felice di aiutare nuove scoperte! buona giornata a te!

  2. Catia  giugno 18, 2014

    Ciao Ylenia,
    sono bloccata, i nodi sono tanti, e in questo momento non riesco a scioglierli.
    Non sempre va tutto bene. Il dolore fisico annebbia e ti fa perdere di vista il tuo centro.
    E’ dura ma sono sicura che troverò la mia stabillità.
    P.S. Tendinite al ginocchio e sospetta protusione discale. Il mio yoga andrà rivisitato e rivissuto. Si ricomincia tutto dall’inizio come vent’anni. Forse è l’avvio di nuove scoperte!
    un abbraccio

    Ylenia crisalide:
    è sicuramente l’avvio di una nuova strada. mi dispiace per il tuo dolore, mi dispiace tantissimo. il dolore è sempre maestro, forse sei pronta per scavare ancora più a fondo nel tuo yoga. buon percorso e un abbraccio!

  3. emanuela  giugno 18, 2014

    hai in te tutte le potenzialità e l’universo intero.
    non scordare ciò che hai imparato e, soprattutto, ciò che sei.
    Ognuno ha il suo nodo e tu conosci il tuo. Ma so che conosci anche il modo di aprirlo e scioglierlo.Ce l’hai dentro.
    Non chiedere sempre così tanto a te stessa,non essere sempre così intransigente con te stessa, impara un po’ di piu’ ad assecondarti.
    Ti voglio bene Emanuela

    Ylenia crisalide:
    hai ragione, ma anche il chiedere troppo e l’intransigenza fanno parte di quello stesso disequilibrio, di quel non appoggio/non sostegno. Tornare alla base, ogni tanto, è una buona cura. Grazie, grazie tantissimo di esser presente in questo modo. Ti abbraccio.

  4. tzugumi  giugno 19, 2014

    Ylenia cara, ho proprio tanto da imparare, ricca come sono di nodi e di insicurezze!

    Ylenia crisalide:
    abbiamo tutti tanto da imparare. Benvenuta anche qui!

  5. gabicrea le stanze del cuore  giugno 20, 2014

    La paura…tutti credono di vedere in me una persona forte e sicura, pochi sanno che la paura mi accompagna da anni…ho imparato a conviverci e non le ho mai permesso di condizionare i miei rapporti con gli altri…ho fatto un compromesso con lei, le ho dato un posticino piccolo dentro di me e le ho affidato il difficile compito di stimolarmi a misurare il mio coraggio nell’affrontarla senza soccomberne…è questo il mio mandala….:)…buonanotte Fata Ylenia e un abbraccio forte
    Gabriella

    Ylenia crisalide:
    oh no! eri finita nello spam…
    il tuo mandala è onorevole, il tuo modo di fronteggiare il mostro mi piace, grazie di averlo condiviso: me lo ricorderò al prossimo momento difficile. Cara, speciale, Gabi… grazie.

  6. gabicrea le stanze del cuore  giugno 20, 2014

    Non so se il mio commento è andato a buon fine perchè non compare…se mai lo riscrivo
    Gabriella

  7. gabicrea le stanze del cuore  luglio 4, 2014

    Mi manchi tanto Fata Ylenia…ma sei sempre nei miei pensieri…un abbraccio
    Gabriella

    Ylenia Crisalide:
    E’ stato un periodo intenso, quello che ho attraversato. Torno prestissimo, a scrivere e a leggerti (anche tu mi manchi tanto!).

  8. Travel upside down (@Vale_RosaMela)  luglio 15, 2014

    Quante cose nuove si imparano qua*

    Ylenia Crisalide:
    grazie! Penso la stessa cosa ogni volta che leggo quel che scrivi tu.

  9. simona  luglio 15, 2014

    Passo spesso da te ti leggo e ultimamente prendo appunti. Sei fonte di energia un abbraccio

    Ylenia Crisalide:
    che dolcezza! ti abbraccio!

  10. Lena  settembre 3, 2014

    Oh, Ylenia! Quanto mi sei mancata…. Ricominciò oggi e dal primo chakra. Grazie di cuore per le tue insostituibili riflessioni <3

    Namasté

  11. Johnk617  settembre 4, 2014

    I simply couldn’t depart your site prior to suggesting that I actually loved the standard info an individual supply for your guests? Is going to be back regularly in order to inspect new posts. gkdfcckgabed

Aggiungi un commento