Imparando, ad ogni figlio

mamma impara 1

Quella di essere messa alla prova, giorno dopo giorno, è una sensazione che ho provato spesso durante l’ultimo anno da mamma di due. Forse lo scotto più duro è stato capire e ammettere che, ad ogni figlio, si diventa mamma per la prima volta.

Così, immersa nel fascino di aver creato qualcuno di completamente altro da me e di conoscerlo, nel suo crescere e cambiare, mi sono trovata spesso a metter da parte tutto quello che credevo di aver imparato con Ladù e sono scesa a patti con altri tempi, esigenze diverse, nuove espressioni e modi.

Sotto sotto, il mio yoga, le mie meditazioni e il reiki dell’ultimo anno hanno avuto un solo nobilissimo scopo: imparare a essere mamma per la seconda volta, a conciliarmi con lo sconvolgimento di ciò che credevo assodato, dei ritmi che pensavo conquistati, delle dinamiche che pensavo capite e condivise. Sotto sotto, la mia unica richiesta, lo scopo a cui dedicare la mia pratica è sempre stato uno solo: imparare la pazienza, ammorbidirmi davanti alla stanchezza e curare le esigenze di qualcun altro ad un livello che pensavo impossibile, per me.

Da qualche tempo mi scopro a lasciarmi andare a respiri più ampi del solito: “E’ iniziata la discesa,” mi dico, “sto imparando, sto crescendo, con lui, con loro, ancora.” Sto imparando a far tutto insieme a loro, come mi piace fare, come sono convinta che si debba fare, senza escludere me e senza limitare i miei bimbi; sto crescendo nell’ascolto; sto imparando ad allargare le orecchie, e le braccia, ogni giorno un po’ di più.

Scattiamo fotografie, cuciniamo, prepariamo oli con cui massaggiarci, ci prendiamo cura degli alberi, raccogliamo uova e verdure. Stiamo imparando, insieme: mai nessun apprendere è stato più difficile, soddisfacente, sfinente e magico, inevitabile e giusto, per me, fino ad ora.

mamma impara 3 mamma impara 4 mamma impara 5

4
  ti potrebbe interessare

Commenti

  1. Francesca  giugno 11, 2014

    Ylenia, io voglio venirti a trovare! Non so se sarà possibile, ma sento forte questa spinta.
    Chissà, magari… un giorno!
    Ti abbraccio forte
    Francesca

    Ylenia crisalide:
    Sarebbe bellissimo! magari per queste vacanze estive… il viaggio dal Friuli all’Umbria non è breve, ma credo che ti piacerebbe qui. Ti abbraccio!

  2. Francesca  giugno 12, 2014

    Mi tenti!!!!!
    Ci farò un pensiero. Sarebbe bellissimo!
    Ti abbraccio
    Francesca

    Ylenia crisalide:
    sì! pensaci! qui poi il posto c’è, ti basterebbe trovare il tempo e il modo di fare il viaggio, per il resto ci organizziamo insieme.

  3. Claudia  giugno 12, 2014

    Come sempre i tuoi post fanno riflettere e sognare. I tuoi bambini sono davvero fortunati ad avere una mamma come te! E’ bello crescere assieme, la vita è un viaggio che va affrontato a braccetto con le persone che amiamo 🙂

  4. Mirtilla  giugno 15, 2014

    Che brava mamma sei Ylenia , coinvolgi i tuoi bambini nelle attività , ti piace trascorrere il tempo con loro . Sono stancanti i bambini , è vero , ci vuole tanta energia per stare al loro passo…ma ogni momento che trascorri con i tuoi bambini è prezioso e un giorno , quando saranno a loro volta adulti , ricorderanno questi momenti e li porteranno sempre nel cuore. Un grande abbraccio .

    Ylenia crisalide:
    brava mamma non so… in realtà non passa giorno in cui non mi rimproveri per qualcosa che non ho fatto o che avrei dovuto fare meglio. ma so che ogni giorno è davvero prezioso e non c’è sera che mi addormenti senza pensare a quanto i miei ometti siano speciali.

Aggiungi un commento